giulia moraschi architetto

4 azioni di comunicazione innovativa per sensibilizzare i cittadini sui rifiuti

Scroll down to content
  • 1 Produrre meno rifiuti è meglio che essere dei campioni nel differenziare. Dati alla mano, stiamo diventando bravissimi a differenziare. Ma produciamo ancora tanti rifiuti. Durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (fine novembre) si potrebbero organizzare delle azioni di sensibilizzazione in materia di gestione sostenibile di quello che sprechiamo, finalizzate alla minor produzione, al recupero e al riciclo.
#plasticfree
  • 2 Aderire al Plastic Free, ma con giudizio. Il Ministero dell’ambiente ha lanciato questa iniziativa, che si attua attraverso un’adesione volontaria (qui il link alla pagina dell’iniziativa) che può essere definita attraverso una delibera. L’importante, per l’esperienza che mi riguarda, è eliminare la plastica monouso eliminandone l’utilizzo, scegliendo un materiale alternativo solo quando sia chiaro il metodo di smaltimento dello stesso (purtroppo certe volte si sostituisce il bicchiere di plastica con quello di carta, pensando sia fatto solo di carta: la realtà è che dobbiamo approfondire il tema per fare una scelta consapevole e un giusto distinguo fra materiali riciclabili, biodegradabili e compostabili). Le azioni auspicate dal Ministero, che vi riporto, sono:
    1. Applicare la regola delle 4 R: riduci, riutilizza, ricicla, recupera.
    2. Eliminare la vendita di bottiglie di plastica dai distributori e sostituire la fornitura con distributori di acqua alla spina allacciati alla rete idrica.
    3. Eliminare gli oggetti di plastica monouso come bicchieri, cucchiaini, cannucce e palette di plastica.
    4. Limitare la vendita di prodotti con imballaggio eccessivo (merendine, biscotti, succhi di frutta confezionati), privilegiando l’offerta di spremute, centrifughe e frullati di prodotti freschi, nei minibar o nelle mense interne.
    5. Fornire o invitare i dipendenti a portare una propria tazza o borraccia per consumare bevande calde e fredde.
    6. Non utilizzare plastica monouso durante eventi aziendali e/o riunioni
    7. Promuovere azioni di sensibilizzazione sull’importanza di ridurre l’inquinamento da plastica tra i dipendenti
    8. Farsi ambasciatori della campagna #PlasticFree con altre realtà pubbliche o private.
Il compost
  • 3 Il compostaggio, ottimo alleato per valorizzare gli sprechi alimentari domestici. Considerando che quasi la metà del cibo che si compera viene buttato, questo è un ottimo metodo per ridurre questo tipo di rifiuto e sensibilizzare i cittadini ad acquisti più contenuti. Partendo dai propri scarti in cucina ed utilizzando una compostiera, si può ottenere dell’ottimo compost nell’arco di 8-12 mesi, pronto per essere utilizzato durante la semina e il trapianto per il giardino, l’orto o le piante in vaso.
  • 4 Promozione del PLOGGING. Capita sempre più spesso di incontrare associazioni che chiedono di poter dare una mano, ed abbiamo sperimentato come le iniziative dedicate alla raccolta dei rifiuti abbandonati siano (purtroppo) molto fruttuose e soddisfacenti. In una sola giornata si recuperano parecchi chili di materiale che possono essere differenziati e smaltiti in accordo con il gestore. Allo stesso tempo, ci sono molte aree (ad esempio quelle di proprietà privata in cui ci sono procedure fallimentari in corso, o aree demaniali in cui non ci sono risorse destinate alla raccolta dei rifiuti o ancora in quelle abbandonate) sulle quali il comune non può intervenire se non con procedimenti in danno e con tempi amministrativamente lunghi. Un’idea interessante, sperimentata con successo è quella di cogliere l’occasione di fare una passeggiata di plogging, ovvero un jogging “di pulizia” con un cane del canile, oppure promuovere, in accordo con i proprietari delle aree, giornate ed eventi salutari, divertenti e sociali impegnandosi concretamente per l’ambiente. Per approfondimenti su questa attività, qui un articolo illuminante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: